madrid-in-tre-giorni

(Credits shutterstock.com)

“È unica”, “è la città dalle mille sorprese”. Questo è quello che dice chi ha il piacere di visitare Madrid almeno una volta nella vita.

In tanti dall’Italia mi avete contattato per chiedermi informazioni su cosa vedere a Madrid, cosa fare, dove mangiare (…o dove NON mangiare a Madrid!), come muoversi.

Oggi vi propongo un itinerario di 3 giorni per visitare Madrid e “disfrutar”, ovvero godervi la città in tutto il suo splendore!

Come arrivare a Madrid dall’Italia

A meno che non stiate pensando di fare un interrail o partire all’avventura in macchina, l’opzione più economica è sempre l’aereo. Se prenotate con qualche mese di anticipo potete volare a Madrid per meno di 100€. Per info sui voli per Madrid dall’Italia date un’occhiata al sito Destinia.it.

Cosa vedere a Madrid: Giorno 1

La prima tappa è la Puerta del Sol, una delle piazze più famose e popolari di Madrid, dove si trovano il Kilometro 0 della rete stradale della Spagna e la statua dell’Orso, simbolo della capitale.

Dalla Puerta del Sol potrete raggiungere facilmente Gran Via, una delle principali strade di Madrid.

gran-via-madrid

Sia a Puerta del Sol che in Gran Via potrete trovare un’ampia scelta di ristoranti e bar di tapas per mangiare e provare la cucina tipica spagnola, come il rinomato Museo del Jamón.

E se non siete stanchi, potete iniziare sin dalla prima sera a vivere la folle vita notturna spagnola tra le decine di discoteche del centro di Madrid!

LEGGI ANCHE: Come muoversi a Madrid (metropolitana, autobus, app e abbonamenti)




Cosa vedere a Madrid: Giorno 2

La giornata ricomincia dalla Puerta del Sol, ma stavolta vi sposterete verso sud, lungo la Calle Arenal che vi porterà direttamente al Teatro dell’Opera.

A pochi passi dal Teatro dell’Opera si trova il Palazzo Reale, la residenza ufficiale dei reali spagnoli, e la Cattedrale dell’Almudena, la chiesa più importante di Madrid.

Prendendo la Calle Mayor giungerete alla Plaza Mayor, luogo ideale per provare le migliori tapas di Madrid o mangiare uno dei famosi “bocadillos de calamares“.

Continuando sulla Calle Mayor arriverete di nuovo alla Puerta del Sol. Da lì prendendo la Calle Preciados, una delle principali arterie commerciali di Madrid, raggiungerete la Plaza de Callao e vi basterà fare poco più di 500 metri per arrivare alla Plaza de España. A questo punto prendendo la Calle de Ferraz potrete raggiungere il Templo de Debod, un tempio egizio costruito più di 2.200 anni fa.

templo-de-debod-madrid

Se vi rimangono ancora tempo ed energia potete fare una passeggiata per i giardini che circondano il tempio e poi gustarvi una deliziosa cena in una delle zone che più vi è piaciuta durante la giornata (c’è un Museo del Jamón anche in Gran Via se può interessarvi! 😉 ).

Cosa vedere a Madrid: Giorno 3

Inizieremo la giornata da Banco de España (linea 2 della metro) per vedere il Palacio de Cibeles, uno dei simboli più rappresentativi di Madrid.

Camminando per il Paseo del Prado troverete il Museo del Prado, uno dei musei più importanti di Madrid, dove potrete ammirare le opere di Velázquez, El Greco, El Bosco, Goya e Rubens.

Altri due musei che vi consiglio di non perdere sono il Museo Reina Sofia e il Museo Thyssen-Bornemisza.

Infine, ultimi non per importanza, ci sono i parchi di Madrid, tra cui il più conosciuto, il Parco del Retiro, sempre pieno di gente, con musica, maghi e artisti di strada.

Visitare Madrid in +3 giorni

Avete più di 3 giorni a disposizione per visitare Madrid? Allora non perdetevi: le 10 cose da fare a Madrid!

Share: