santiago-de-compostela-cosa-vedere

Questo articolo è dedicato a chi è stanco delle classiche mete turistiche come Valencia e Barcellona e cerca nuovi posti da scoprire in Spagna.

Effettivamente la Spagna non è solo movida notturna e paella e oggi vi presentiamo una delle città più belle e forse sottovalutate dagli italiani che, però, ha tantissimo da offrire ed una storia meravigliosa alle spalle: Santiago de Compostela.

Se volete sapere cosa c’è da fare e vedere a Santiago de Compostela in 2 o 3 giorni continuate a leggere 🙂

Santiago de Compostela in 2 o 3 giorni: cosa fare e cosa vedere

Santiago de Compostela è il capoluogo della Galicia, situata nella zona nord-ovest della Spagna e proprio sopra al Portogallo.

Conosciuta per il famoso cammino di Santiago e meta di pellegrinaggio, Santiago de Compostela è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1985.


Come arrivare a Santiago de Compostela

Per il momento ci sono pochi voli diretti dall’Italia, ma facendo scalo a Madrid o a Barcellona potrete raggiungere Santiago de Compostela in poco più di un’ora.

L’aeroporto di Santiago de Compostela si trova a meno di mezz’ora dal centro della città e c’è un autobus che collega l’aeroporto con il centro. Il costo del biglietto è di 3€ a persona.

Cosa vedere a Santiago de Compostela in 2 o 3 giorni: Giorno 1

Il primo giorno vi consigliamo di visitare la bellissima Cattedrale, un vero e proprio capolavoro che venne completato nel lontano 1211, con la posa della prima pietra nel 1060.

La Cattedrale di Santiago de Compostela venne costruita in stile barocco per poi subire un’importante influenza del gotico. Al suo interno potrete ammirare le meravigliose arcate, le statue, lo stile romanico (è infatti considerato l’edificio che meglio lo rappresenta) ed immergervi in secoli di storia.

È meta d’arrivo dello storico Cammino di Santiago che, sin dall’epoca medievale, parte dal sud della Francia ed arriva fino al capoluogo della Galicia.

Orari di apertura e prezzo visita alla Cattedrale: l’apertura è giornaliera, dalle 7 del mattino fino alle 20:30. Per quanto riguarda il museo al suo interno, l’orario di apertura va dalle 9 alle 20 da aprile ad ottobre e dalle 10:00 alle 20:00 da novembre a marzo. L’ingresso alla Cattedrale è gratuito mentre la visita al museo costa €15.

Curiosità su Santiago de Compostela (e sulla Galicia): in questa regione della Spagna il sole tramonta molto più tardi rispetto al resto d’Europa! Pensate che a giugno c’è ancora luce alle 23! 🙂

LEGGI ANCHE: Curiosità sulla Spagna – tutto quello che non sapevate!

Cosa vedere a Santiago de Compostela in 2 o 3 giorni: Giorno 2

Il secondo giorno potrete fare un giro tra i vicoli della città, le famose “rúas”, godervi gli edifici antichi (casco histórico) e recarvi presso luoghi d’interesse come il Pazo de Raxoi, un edificio di stile neoclassico situato in Praza de Obradoiro, di fronte alla Cattedrale.

Cosa mangiare a Santiago de Compostela

È risaputo che la Galicia è una delle regioni spagnole dove si mangia meglio!

Uno dei piatti della Galicia più famosi è la Empanada Gallega, una pietanza che si prepara con diversi ripieni: tonno e pomodoro, baccalà, ecc. Perché non provarla? 😉

La Galicia, inoltre, essendo bagnata dall’Oceano Atlantico, ha anche una grande tradizione ittica con specialità come il centollo, un granchio di grosse dimensioni che per tradizione si consuma la notte di Capodanno.

E poi c’è il piatto più amato in assoluto: il Pulpo á Feira (o Pulpo a la Gallega). Per gli amanti dei piatti a base di pesce, questo piatto, preparato con polipo, patate e paprica dolce e piccante, sarà la ciliegina sulla torta! 🙂

Come dessert, vi consigliamo di assaggiare la Tarta de Santiago, un dolce di mandorle molto caratteristico della capitale gallega.

Cosa vedere a Santiago de Compostela in 2 o 3 giorni: Giorno 3

Se avete almeno tre giorni,  per meno di 50€ potete fare un’escursione e visitare altri posti spettacolari della Galicia, come Fisterra, Rias Baixas, A Coruña.

Per maggiori info potete dare un’occhiata qui

Cosa aspettate? Prenotate subito!!! 🙂

 

Share: