(Credits lachiavedisophia.com)

Trovare lavoro al giorno d’oggi è difficile, e forse lo è ancora di più nella penisola iberica.

Ma cosa succede se venite licenziati in Spagna?

Anche qui esiste il famoso sussidio di disoccupazione e oggi vorrei approfondire un po’ il tema, con particolare riferimento alla mia esperienza a Madrid.

Distinguiamo 2 casi:

1. Avete lavorato per almeno 6 mesi ma non arrivate ad 1 anno

Se venite licenziati ed avete accumulato nella vostra “vida laboral” (vita lavorativa) almeno 6 mesi avrete diritto ad un sussidio di disoccupazione detto “subsidio de desempleo”.

In cosa consiste il subsidio de desempleo? In pratica lo Stato vi pagherà 426€ al mese per 6 mesi, a partire dal giorno in cui presentate la domanda (avrete 15 giorni dal giorno in cui venite licenziati per presentarla).

2. Avete lavorato per almeno 1 anno

Se avete accumulato almeno 1 anno nella vostra vida laboral nei 6 anni precedenti al licenziamento, avrete diritto al paro, ovvero ad un sussidio di disoccupazione vero e proprio.

Quanto vi pagheranno e per quanto tempo? Per calcolare a quanto corrisponde il vostro paro dovrete leggere cosa c’è scritto nel paragrafo della nomina che dice “base de cotización por contingencias profesionales y conceptos de recaudación conjunta”,  perché avrete diritto al 70% di questa base (da cui bisognerà sottrarre la quota di IRPF, che corrisponde al 4,7% della base del paro).

Esiste un programma utilissimo che permette di calcolare il paro a cui avete diritto: programa de autocálculo de prestaciones por desempleo del Ministerio de Desempleo y Seguridad Social del Gobierno Español.

Qual è la quantità massima a cui potete aver diritto?

  • Se non avete figli: 1087,20€.
  • Se avete figli: a partire da 1242,52€.

Per quanto tempo vi pagheranno?

Se avete lavorato almeno 1 anno, avrete diritto ad essere pagati per almeno 120 giorni, fino ad un massimo di 2 anni (se avete lavorato per almeno 6 anni), quindi, riassumendo:

  • Se avete lavorato per 360-539 giorni: sarete pagati per 120 giorni
  • Da 540 a 719: 180 giorni
  • Da 720 a 899: 240 giorni
  • Da 900 a 1.079: 300 giorni
  • Da 1.080 a 1.259: 360 giorni
  • Da 1.260 a 1.439: 420 giorni
  • Da 1.440 a 1.619: 480 giorni
  • Da 1.620 a 1.799: 540 giorni
  • Da 1.800 a 1.979: 600 giorni
  • Da 1.980 a 2.159: 660 giorni
  • Più di 2.160: 720 giorni

ATTENZIONE: avrete diritto al sussidio di disoccupazione, che sia subsidio de desempleo o paro, solo nel caso in cui vi abbiano licenziato. Se lasciate l’azienda di vostra spontanea volontà, ovvero in caso di baja voluntaria, non vi pagheranno niente!

Tags:

114 Comments

  1. Ciao Valentina e complimenti per il blog, molto ben fatto e utile.
    Sono un imprenditore, avevo un ecommerce in Italia che ora ho spostato in Spagna dove mi sono trasferito con la mia famiglia. Siamo a Nerja vicino Malaga.
    Volevo chiederti se è prevista anche qualche forma di sussidio per lavoratori autonomi come me.
    Grazie in anticipo

  2. ciao una domanda che mi sorge spontanea:
    Se ci si sottoscrive al “subsidio de desempleo”, allo scadere di quest ultimo non si avranno piu i mesi accumulati? per esempio:
    Ho lavorato per 5 mesi
    Sottoscrivo il subsidio de desempleo
    lavoro poi altri 7 mesi
    posso sottoscrivere il Paro?

    Grazie

    1. Ciao Antimo, puoi avere diritto al subsidio de desempleo solo se hai lavorato ALMENO 6 mesi. Se richiedi il subsidio de desempleo ti verranno annullati i mesi accumulati per il paro. Il paro lo puoi richiedere solo a partire di 1 anno accumulato sulla vida laboral. Spero di aver chiarito i tuoi dubbi! Un saluto, Valentina

  3. Salve, mi hanno offerto un lavoro in Spagna per più di sei mesi ma inferiori a un anno. Come faccio a richiedere il sussidio “subsidio de desempleo”? è cambiato qualcosa dal 2014? Posso percepire anche se risulto residente in Italia o devo mantenere la residenza in Spagna per quei sei mesi? C’è l’obbligo di firma?
    Chiedo scusa per le eccessive domande!

    1. Ciao Domenico, se lavori per almeno 6 mesi in Spagna puoi richiedere il sussidio di disoccupazione, che ti da diritto a 426€ al mese per 6 mesi, ma devi comunque essere residente in Spagna. Saluti, Valentina

  4. Ciao Valentina. Io dopo più di un anno di lavoro in Spagna a giugno finirò e tornerò in italia. Il capo mi farà comunque la despedida per permettermi di poter richiedere il paro.
    Ho sentito che si può ricevere il paro anche se si è in Italia, facendo presente al momento della richiesta del paro che si intende tornare.Il pagamento è previsto x un totale però di 90 gg e non i 120 previsti.
    A te risulta?
    Grazie e buona giornata

    1. Ciao Mattia! Che io sappia puoi richiedere il paro anche se torni in Italia, ma effettivamente devi farlo presente perché con le nuove leggi non puoi più avere il 100% del paro e lasciare la Spagna, per ovvi motivi. Saluti, Valentina

  5. Ciao Valentina io lavorero’ a maiorca dal 20 maggio al 7 ottobre cioe’ poco meno di 5 mesi, non ho diritto a nulla? Grazie mille!

    1. Ciao Valerio, purtroppo se non arrivi o accumuli 6 mesi, non hai diritto al sussidio di disoccupazione :( Saluti, Valentina

  6. Salve.Mi chiamo Elena.Ho un dubbio.Ho lavorato per 1 anno 1 mese e 15 giorni in Spagna ma sono in malattia.Posso fare la domanda dopo la malattia? o mi conviene presentare domanda di disoccupazione per rimpatriati in Italia e quando ritorno in Spagna lavorare e tenermi quell anno di contributi per quando non avro’ piu un lavoro?C e’ da aggiungere che avevo gia’ chiesto la disoccupazione per rimpatriati in Italia per la prima volta ed ho paura che questa volta non mi vengono piu calcolati i contributi del mio primo lavoro.Spero di essermi spiegata bene.Grazie

    1. Ciao Elena, io ti consiglio di tenerti stretta quell’anno di contributi per quando ti serva il paro davvero. Ti consiglio di chiedere il paro quando torni in Spagna (anche perché credo che tu non possa chiederlo dall’Italia). Saluti, Vale

  7. Ciao,una domanda…io lavoro da febbraio 2016 in un bar a Tenerife…inizialmente assunto 4 ore….poi 6 e ora 8….posso chiedere lo stesso la disoccupazione?

  8. Ciao Valentina , avevo un’attività economica in Venezuela e per ragioni di sicurezza per i problemi esistenti in quel paese , ci siamo trasferiti in Spagna con la famiglia . Adesso però , dopo un anno di residenza a Madrid , mi trovo in una situazione un po’ precaria per mancanza di lavoro
    La domanda é , che tipo di assistenza il consolato o altro organo italiano potrebbe prestarmi per trovare un lavoro ? Premetto che in Venezuela ho lavorato per 35 anni legalmente e adesso ho un’età di 59 anni . Potresti aiutarmi in qualche forma ?
    Ciao grazie

    1. Ciao Berardino! Purtroppo il consolato italiano serve a ben poco qui… Ti consiglio di iscriverti all’INEM como demandante de empleo e di chiedere a loro. Saluti, Vale

  9. Ciao Valentina, una domanda. Io ho lavorato 4mesi da giugno a settembre a Formentera. Cosa devo fare per richiedere la disoccupazione? Grazie mille

      1. Quindi la legge nn include anche la Spagna per la disoccupazione. Cioè a hai lavorato 2mesi ti tocca 1mese e via dicendo? Grazie mille

  10. Ciao Vale, allora io lascio il mio lavoro in italia dove ho lavorato per più di 6 anni e così non percepisco la disoccupazione. Così me ne vado in Spagna dove credo di andare a lavorare, la mia domanda è in caso di licenziamento magari anche di un contratto durato solo una settimana, posso usufruire del paro ? Trasportandomi ovviamente i miei requisiti lavorativi tramite il modello u1? Oppure il tempo che possa passare dal mio essermi licenziato in italia e il mio perdere il nuovo lavoro involontariamente in spagna, possa farmi perdere una sorta di anzianità al diritto accumulata ? Grazie in anticipo

    1. Ciao Giuseppe, in caso di licenziamento non hai diritto ad usufruire del paro se non hai lavorato almeno 6 mesi in Spagna. Il tempo che hai lavorato in Italia non vale per richiedere il paro in Spagna. Saluti, Vale

  11. Ciao Valentina, volevo cortesemente chiederti per usufruire del Paro bisogna necessariamente lavorare per 6 mesi continuativi oppure i 6 mesi possono essere cumulati nell’arco di un anno? Per accedere al Paro basta essere in possesso del certificato NIE, oppure è necessario avere anche la residenza? Il certificato NIE ha una scadenza?per quanto resta valido se si ritorna in Italia per un determinato periodo? Grazie

    1. Ciao Giorgia! Ricorda che ci sono 2 tipi di sussidio di disoccupazione e se lavori solo 6 mesi puoi usufruire del “subsidio de desempleo”, che non è la stessa cosa del “paro”. La cosa positiva è che puoi usufruire del subsidio de desempleo anche se non hai lavorato per 6 mesi continuativi. Per poter richiedere il subsidio de desempleo devi avere il NIE ed il numero de la Seguridad Social. Il NIE non ha scadenza per noi della comunità europea ed in teoria dovrebbe essere valido anche se torni in Italia per un breve periodo. Saluti, Vale

  12. Grazie Valentina approfitto ancora della tua gentilezza per una precisazione nel caso in cui sia il lavoratore a licenziarsi ? Per avere diritto al “Paro” o al ” subsidio de desempleo” e indispensabile avere la residenza in Spagna o è possibile conservare la residenza in Italia? Un saluto

    1. Ciao Giorgia, se è il lavoratore a licenziarsi non avrà diritto a nessun tipo di sussidio. In ogni caso per avere diritto al paro o al subsidio de desemplo non devi avere la residenza in Spagna, intentendo per residenza l’iscrizione all’AIRE. Saluti, Vale

  13. Ciao Valentina scusa , volevo chiederti il mio compagno e’ residente a Tenerife prende il paro ma non è’ iscritto all’aire, è’ venuto a trovarmi a Roma si è’ sentito male è’ in ospedale ma non ha la tessera sanitaria europea ha solo quella locale…mi hanno detto che dobbiamo pagare…non si può fare null’altro????? Grazie mille

    1. Ciao Lucia, che io sappia la tessera sanitaria spagnola è valida in tutta la comunità europea. Mi pare strano che vi vogliano far pagare!! :(

  14. Ciao Vale, visto che non c’e’, vorrei chiederti se, come in Italia, anche in Spagna/Canarie, si ha diritto alla disoccupazione, dopo un contratto a tempo determinato di sei o dodici mesi. Grazie.
    Mi complimento per il tempo che dedichi a tutti noi.

    1. Ciao Tommaso, prima di tutto grazie di cuore per il tuo commento!! Fa sempre piacere ricevere complimenti :) Riguardo al tuo dubbio, ti dico che in Spagna hai diritto alla disoccupazione anche con un contratto a tempo determinato di 6/12 mesi. L’importante è che tu abbia lavorato almeno 6 mesi per avere diritto al subsidio de desempleo (426€ al mese) o 1 anno per ricevere il vero e proprio paro. Saluti, Vale :)

  15. ciao valentina volevo chiedere pure io una cosa. ho lavorato in spagna due mesi poi sono tornata in italia o lavorato e poi terminato o fatto la domanda di disoccupazione ma inps mi dice che vogliono un certificato u1 dove lo trovo, visto che sono rientrata in italia da un bel po

  16. Ciao Valentina volevo chiedere il subsidio de desempleo si può prendere anche se si ha lavorato 6 mesi con un contratto di 20 ore a settimana???…E si deve essere iscritti per forza all’Aire?…Grazie anticipatamente per la risposta

    1. Ciao Daniele, per quanto riguarda il subsidio de desempleo dovresti chiedere, però se non ricordo male devi arrivare ad un certo numero di ore per poterlo richiedere. Non devi essere iscritto all’AIRE, ma devi avere il NIE quello si :) Saluti, Vale

  17. Salve, molto interessante il tuo blog. Ho lavorato più di un anno in Italia, ho lasciato il lavoro per vivere e lavorare a Barcellona e voglio sapere se che mostra lo stato del mio conto in banca italiana disoccupazione indennità di pagamento (10 mesi) mi può servire per ottenere il NIE. Grazie.

    1. Ciao Pier Alessi, non credo che tu possa richiedere il NIE in questo modo. Dai un’occhiata ai requisiti per ottenere il NIE qui. Saluti, Valentina

  18. Ciao Vale

    Complimenti per il blog,
    Mi chiamo Giuseppe sono in stato disoccupazione da 2016 vorrei trasferirmi in Spagna spostando la Naspi ora si chiama cosi per 565 gg con meno di quanto avrei percepito in Spagna, se sposto tutti i contributi mantengo l’assegno attuale per il Paro o vengono ricalcolatinin.base alle norme Spagnole?

    Grazie mille
    Un abbraccio

    Giuseppe

    1. Ciao Giuseppe! In teoria se hai lavorato in Italia continuerai a percepire la disoccupazione secondo la legge italiana, sempre e quando non sposti la tua residenza in Spagna. Saluti, Vale

  19. Ciao Valentina, complimenti per il blog.. Ho una domanda, attualmente vivo a Barcelona dove sto lavorando per un’azienda da circa un anno (il mio contratto e’ iniziato il 01 luglio 2016 durata 6 mesi + me lo hanno prorogato di altri 6 mesi con scadenza 30 giugno 2017) A fine giugno termina il progetto e licenzieranno i miei colleghi, a me gia’ scade il contratto in tale data. Ho diritto comunque al paro oppure devono licenziare anche me per poterlo ricevere? Ps. prima di partire per Barcelona usufruivo della disoccupazione Naspi in Italia che ho bloccato quando ho trovato lavoro, eventualmente la posso far ripartire? Grazie mille

    1. Ciao Daniela, per la disoccupazione Naspi non ti so dire ma, per quanto riguarda il sussidio in Spagna, te lo dovrebbero dare comunque. Non ne hai diritto se sei tu a licenziarti, ma se il contratto scade non dovresti avere problemi per richiedere il sussidio di disoccupazione (paro). Saluti, Vale

  20. Ciao Valentina, io ho lavorato da luglio 2014 a luglio 2015 per una catena di hotel a Parigi, avevo il contratto a tempo INdeterminato e poi mi sono licenziato, a marzo 2017 ho ripreso a lavorare per la stessa catena con un contratto a tempo DEterminato 40 ore settimanali a barcellona fino a settembre 2017, a cosa avrei diritto in termini di disoccupazione?

    1. Ciao José/Giuseppe! Per la disoccupazione in Spagna considereranno solo il periodo in cui hai lavorato a Barcellona, quindi, avendo accumulato 6 mesi da marzo a settembre, avrai diritto solo al subsidio de desempleo (426€ al mese per 6 mesi), non raggiungendo la soglia minima (1 anno) per avere il paro. Spero di esserti stata utile. Saluti, Vale

  21. Ciao Valentina! Grazie per il tempo che dedichi a condividere queste informazioni con tutti noi, fai un lavoro davvero importante. Io volevo chiederti se i sei mesi di lavoro devono essere consecutivi per il sussidio de desempleo. Io ho lavorato da Maggio 2016 a settembre 2016 e da giugno 2017 a settembre 2017 a Minorca e per due hotel diversi. Ho diritto al sussidio? Grazie

    1. Ciao Chiara! Grazie per le belle parole :) Sono contenta di poter aiutare gli altri e lo faccio volentieri! Per quanto riguarda il tuo dubbio, se hai accumulato 6 mesi hai diritto al subsidio de desempleo. I 6 mesi non devono essere per forza consecutivi, l’importante è che nella tua “vida laboral” risultino accumulati 6 mesi. Spero di esserti stata utile. Saluti, Vale

  22. Ciao Valentina
    La mia compagna sta lavorando da 8 anni continui per 8 ore al giorno(no interna)in siviglia a casa di una signora che gli versa 200euro di contributi al mese. Ora però la signora vuole licenziarla, la mia compagna ha diritto alla disoccupazione?
    Grazie.

    1. Ciao Angelo, la tua compagna deve richiedere l’informe de vida laboral all’INEM, per sapere se ha accumulato o meno almeno 6 mesi e se ha diritto al subsidio de desempleo o al paro. Spero di esserti stata utile. Saluti, Vale :)

  23. Ciao Valentina,
    mio fratello lavora da qualche anno a Ibiza da maggio a ottobre. Sono ormai circa 5 anni. Quindi da quello che ho capito dovrebbe aver raggiunto i requisiti per il paro. Premetto che non ha mai chiesto nè paro nè quello dei sei mesi. Anche quest’anno finirà ad ottobre. Però dovrebbe ricominciare a febbraio 2018. Non ho ben capito una cosa. In questo caso, sapendo di riavere un contratto dopo qualche mese, non gli converrebbe chiedere il subsidio de desempleo? Eventualmente ai fini del paro perderebbe solo i sei mesi del subsidio o tutta l’anzianità maturata? Spero di essermi spiegata bene. Grazie mille

    1. Ciao Francesca, se tuo fratello sa per certo che ricomincerà a lavorare a febbraio 2018 non deve assolutamente chiede il subsidio de desempleo perché altrimenti perderà tutto quello che ha accumulato! Non ne vale la pena per 426€ al mese per 6 mesi! Spero di esserti stata utile :) Saluti, Valentina

  24. Ciao Valentina,
    lavoro a Tenerife come commessa da 6 mesi e mi scade il contratto a fine mese e ho chiesto di non rinnovare. Lasciando scadere il contratto ho diritto al paro? Non è un licenziamento ma una naturale fine del rapporto di lavoro

    Grazie mille

    1. Ciao Sara, se hai lavorato 6 mesi non hai diritto al paro, ma solo al subsidio de desempleo. Per avere diritto al paro devi aver lavorato almeno 1 anno. Saluti, Valentina

  25. Ciao volevo chiederti un informazione: io ho accumulato 1 anno di lavoro diviso in due stagioni qui ad Ibiza. Sto apsettandò che terminano i giorni di vacanza per presentare la domanda per il paro.
    La mia intenzione è quella di tornare in Italia a meta novembre e poi partire per la tailandia a gennaio per un mese.
    Il lavoro qui ad Ibiza riprenderà a fine aprile.
    Volevo sapere se posso comunque percepire il paro e se devo comunicare alto.
    Grazie

    1. Ciao Giuseppe, in teoria puoi richiedere il paro, ma ricorda che quando stai ricevendo il sussidio di disoccupazione possono convocarti da un momento all’altro perché l’ufficio di collocamento cercherà di reinserirti nel mondo del lavoro, quindi se ti scoprono poi non ti daranno più niente e potrai avere casini se vuoi tornare a lavorare in Spagna. Vacci coi piedi di piombo mi raccomando! Saluti, Valentina

  26. Ciao Valentina!!
    Io ho lavorato per 310 giorni in Spagna divise in due stagioni a ibiza. Io so che non posso richiedere il paro. però se richiedo il sussidio di desempleo e vado a Valencia a cercare lavoro…e inizio a lavorare dopo un mese che succede?? Poi un altro caso se sto percependo il sussidio e ad aprile rinizio la stagione a Ibiza per altri 5 mesi, poi potrò richiedere il paro??
    Mi faresti un gran favore!!!
    Grazie mille!!!

    1. Ciao Luigi, fai attenzione col subsidio de desempleo perché è un po’ una fregatura. Infatti, se lo richiedi annulli i giorni accumulati col paro e dovrai ricominciare ad accumularli praticamente da zero! Dato che ti manca poco per avere il paro, ti consiglio di non richiedere niente per ora, così col prossimo lavoro sicuro arriverai ad 1 anno di lavoro accumulato e potrai richiedere il paro. Spero di esserti stata utile! Saluti, Valentina

  27. Ciao Valentina,
    Lavoro in Spagna da circa 3 anni , residente in Spagna es iscritto All Aire.
    Nel caso in cui l’azienda per cui lavoro dovesse licenziarmi, potrei usufruire del paro nel mentre mi cerco un lavoro in Italia? Premetto che ho un conto in una Banca spagnola. Saluti Luca

    1. Ciao Luca, in teoria potresti usufruite del paro, ma ricorda che l’inem può convocarti in qualsiasi momento e/o può cercarti un lavoro. Se non ti presenti ti tolgono il paro, quindi vacci con i piedi di piombo! Saluti, Valentina

  28. Ciao valentina da Febbraio sono residente alle Canarie pago la seguiridad social come libero professionista, purtoppo le cose non mi vanno bene e non so cosa fare, pago oltre 200 euro di seguridad social, sai se mi posso svincolare nel pagarla?
    Nel senso è obbligatorio pagare anche se non si guadagna?
    Mi puoi dare qualche delucidazione in merito?Grazie

    1. Ciao Giacomo, se stai lavorando non credo che puoi smettere di pagare la seguridad social, indipendentemente dal fatto che le cose vadano bene o no. Inoltre, la seguridad social ti serve per avere diritto anche all’assistenza sanitaria in Spagna. Se smetti di pagarla, a meno che tu non abbia un’assicurazione sanitaria privata, dovrai pagare tutte le visite mediche (di cui ovviamente spero che tu non abbia mai bisogno!!). Saluti, Valentina

  29. Ciao valentina!, vivo a Palma di Mallorca e ho già ottenuto il paro volevo chiederti come funziona se volessi farmi 5 giorni a milano per capodanno e 7 giorni a Tenerife a gennaio. É vero che se non faccio 15 giorni consecutivi non devo avvisare nessuno e non mi scalano soldi?, come funziona? Grazie

    1. Ciao Giorgia, in realtà non devi avvisare nessuno se vai in vacanza, ma ricorda che possono convoncarti in qualsiasi momento all’INEM se trovano qualche offerta o qualche corso per te, e lì può essere un problema se non ti presenti. Non ti scalano i soldi, ti possono annullare il paro direttamente! Vacci con i piedi di piombo mi raccomando! Saluti, Valentina

  30. Ciao Valentina,
    vivo a Madrid da 12 anni. Ora dopo otto anni la mia azienda ci mette alla porta con un ERE, per cui
    mi ritroverò nel paro. Sono separato, ho una figlia di 24 anni che vive in Italia e non ha mai lavorato a tempo pieno, solo qualche contratto a chiamata part time a in estate contratti stagionali. Lo specifico perché mi è stato chiesto oggi al INEM. Sempre al INEM mi hanno detto che se mia figlia non lavora posso avere un plus nel paro, ma dicono che devo richiedere alcuni documenti al consolato italiano.
    Mi sai dire che documenti dovrei richiedere, visto che nella web del consolato di Madrid non trovo nulla in merito.

    Grazie
    Saluti,
    Angelo

    1. Ciao Angelo, ti sono sincera mi sembra molto strano che ti possano dare un plus nel paro, considerando che tua figlia è maggiorenne e non vive nemmeno in Spagna. In ogni caso ti conviene parlare direttamente con un impiegato del consolato italiano. Purtroppo non ti posso aiutare :( In bocca al lupo! Valentina

  31. Ciao
    Io lavoro stagionale nelle Baleari.
    Ho bisogno di iscrivermi all A.i.r.e. Per richiedere il paro o basta solo il mio contratto di lavoro spagnolo?
    Grazie

  32. ciao,
    se faccio la stagione a Formentera e lavoro 5/6 mesi finito il contratto a tempo determinato posso richiedere la disoccupzione?e per quanti mesi la posso avere?
    Posso sommarci i mesi della stagione precedente?
    GRAZIE
    Aldo

    1. Ciao Aldo, per richiedere la disoccupazione devi lavorare almeno 6 mesi. In ogni caso dipende anche dal tipo di contratto che ti fanno, ma in generale puoi sommare i mesi della stagione precedenti solo se non hai già usufruito del paro. Saluti, Valentina

  33. Ho lavorato per 12 mesi con un contratto di autonomo in andalucia prima che me lo terminassero per decisione dell’azienda. Sempre pagato la quota per la seguridad social. Ho diritto ai sussidi o al paro? Se di cosa dovrei fare o chi contattate?

    1. Ciao Giuseppe, in teoria dovresti avere diritto al paro se lavorato per almeno 1 anno. Ti consiglio di andare a chiedere all’INEM per conferma. Saluti, Valentina

    1. Ciao Luca! Per chiederte il paro devi andare all’INEM. Lì ti diranno tutto quello che devi fare per richiedere il paro. Saluti, Valentina

  34. Ciao sono Andrea volevo sapere io ho lavorato per 4 anni in Italia e ora inizio a palma come mi licenziano posso associare i contributi italiano con quelli spagnoli per il paro

    1. Ciao Andrea, che io sappia è possibile associare i contributi italiani con quelli spagnoli, quindi vai tranquillo :) In bocca al lupo! Saluti, Valentina

    1. Ciao Giampiero, non ho mai sentito parlare della disoccupazione per rimpatriati sinceramente :( Saluti, Valentina

  35. Ciao Valentina,
    mi chiamo Loredana e lavoro da 13 anni in Spagna. A fine settembre terminerò il mio lavoro perchè, per motivi organizzativi, la mia impresa mi licenzierà. Fortunatamente ho i requisiti per poter richiedere la pensione italiana, visto che ho lavorato lì per 30 anni. Posso comunque accedere al paro in Spagna ed arrivare così a versare i 15 anni di contributi richiesti per una pensione indipendente? Sai se ci sono penalizzazioni o divieti in questo senso dall’Italia?
    Grazie!

    1. Ciao Loredana, sinceramente non so se puoi prendere sia la pensione italiana che il paro :( Mi dispiace non poterti aiutare. Saluti, Valentina

  36. Ciao Valentina! Grazie per per il aiuto che dai a tutti noi. Vorrei spiegarti la mia situazione. Lavoro a Tenerife e mi sta per scadere il contracto di un anno. La firma mi vole fare il contratto fisso. Pero io vorrei prendere paro; perche condizioni di contratto non mi stanno bene piu. Loro mi dicono che devo mettere per scritto che non lo voglio. Pero in questo caso non potro prendere il paro. E cosi? Puoi per favore consigliarmi cosa devo fare? Grazie.

    1. Ciao Lesya, se le condizioni di lavoro non ti stanno bene ed il tuo contratto sta per scadere è giusto che tu abbia l’opzione di non accettare il contratto fisso. Purtroppo non so se in questo modo perderai il paro ma ti consiglio comunque di andarti ad informare presso l’INEM della tua zona. Mi dispiace non esserti stata tanto utile, ma è una cosa abbastanza delicata e non vorrei darti informazioni sbagliate. In bocca al lupo e fammi sapere com’è andata! Saluti, Valentina

    2. Ciao! Avrei bisogno di una informazione! La mia capa dice che non mi può licenziare a causa del Covid e che mi tengo que dar de baja yo. Ma così facendo perderei il paro. Volevo capire di quanto sarebbe più o meno il mio paro se ho lavorato un anno e mezzo con la stessa impresa con un contratto inizialmente di 25 ore e poi di 35. Grazie mille
      Camilla

      1. Ciao Camilla, ti chiedo scusa per non averti risposto prima. Io al posto tuo non mi sarei autolicenziata mai e poi mai. Com’è andata alla fine? Fammi sapere :) Saluti, Vale

  37. Ciao Valentina,
    ho un contratto fijo discontinuo in spagna. Dal momento in cui il negozio chiude per fine stagione mi danno la “baja” . E’ possibile richiedere la disoccupazione in italia per rimpatriati? o posso solamente richiedere il paro? (ho accumulato 16 mesi di lavoro in Spagna).
    Grazie in anticipo!!

    1. Ciao Katrina, se hai lavorato in Spagna non puoi richiedere la disoccupazione in Italia. Dovresti poter richiedere il paro, ma per esserne sicura al 100% ti consiglio di informarti presso l’INEM. Saluti, Valentina

  38. ciao valentina, blog davvero interessante. Stavo leggendo e volevo farti una domanda.. io ho appena preso la disoccupazione, e come sai hai 15 giorni max per tornare. Io pero ho intenzione di tornare 25 gg; non ci dovrebbero essere controlli nella comunita europea giusto? hai mai sentito di qualcuno che viene “beccato”? grazie in anticipo.

    1. Ciao Andrea, non dovrebbero controllare, ma ti consiglio comunque di evitare di “fare il furbo” perché non si sa mai. Saluti, Valentina

  39. Ciao!! Ho lavorato per 6 mesi e 3 giorni per la stessa azienda dopodiche sono stata licenziata. Mi spetta dunque il sussidio? Sapresti indicarmi se ci sono vincoli particolari e quale documentazione è necessaria?
    Sono una ragazza giovane di 24 anni e senza figli a carico!

  40. Ciao! Ho lavorato in Spagna per più di un anno! Vorrei prendere il paro, la mia domanda è: posso tranquillamente tornare in Italia, o devo rimanere in Spagna? Grazie

    1. Ciao Simone, in teoria puoi richiedere il paro in Spagna e tornare in Italia, ma ultimamente fanno sempre più controlli per verificare che chi sta ricevendo il paro si trova in Spagna e se ti “beccano” puoi avere problemi :(

  41. Ciao Valentina io lavoro in spagna da 2 anni e vorrei tornare in Italia e prendere il paro li in italia… È possibile? E cosa dovrei fare però?
    Grazie mille

    1. Ciao Christian, in teoria è possibile prendere il paro dall’Italia, ma se ti beccano puoi avere problemi. Io non te lo consiglio :(

  42. Ciao vorrei prendere il paro in Italia e leggendo le varie domande ho letto che puoi avere dei problemi vorrei sapere che tipo di problemi…grazie

    1. Ciao Sara, il problema principale è che l’INEM ti può chiamare in qualsiasi momento per fare un corso o per un’offerta di lavoro in Spagna ed in tal caso devi essere sempre disponibile perché in teoria “hai bisogno di quel lavoro se sei nel paro”. Se ti beccano ti tolgono il paro. Magari sei fortunata e non ti succede, ma non so se questo ha conseguenze per richiedere il paro in futuro… Meglio prevenire che curare! :)

  43. Ciao Valentina grazie vorrei anche sapere se io sto in Italia e ho una carta di debito dove sopra mi accreditano il paro posso ritirare con quella carta da un bancomat italiano o risulta che sto in Italia?

    1. In teoria puoi ritirare dall’Italia, ma non sono sicura se fanno dei controlli. Poi considera anche che se hai il conto corrente in Spagna pagherai delle commissioni quando prelevi :(

  44. ciao valentina, io lavoro a formenter solo per la stagione estiva, esattamente 5 mesi all’anno, questo che adro a fare sara il terzo, mi sai dire consigli su cosa posso anticiparmi dall’italia e come muovermi tramite gli uffici del SEPE?

    1. Ciao Antonio, scusami ma non ho capito bene a cosa ti riferisci. Se puoi darmi maggiori dettagli sarebbe meglio. Grazie mille! Valentina

  45. Ciao Valentina. Ti spiego in breve il mio problema. Sono in Alicante da circa 16 mesi. A marzo del 2019 ho aperto un piccolo bar. A gennaio l’ho chiuso, perché il propietario ha venduto, e sono rimasto senza lavoro. Poi è arrivata la pandemia, e il commercio si è fermato. Avevo 4 soldini per poter trapassare un’altro bar. Ma purtroppo niente da fare. Ora sono rimasto quasi a secco, perché comunque io e la mia famiglia dovevamo vivere. Ho letto del sussidio per disoccupati. Come posso fare? Mi spetta un minimo?

  46. ciao valentina. non capisco, è stata cancellata la mia domanda. Perchè?
    la riformulo.
    a marzo del 2019 ho aperto un piccolo bar., a dicembre il propietario dei muri ha venduto, e io mi sono trovato a dover andare via dal locale. pensavo di riuscire ad aprire un’altro bar, ma è arrivato il COVID 19 e si è bloccato tutto. ho vissuto con quello che avevo, ma ora mi trovo in difficoltà. come posso chiedere al comune , se mi spetta la disoccupazione? Achi mi devo rivolgere?

  47. Ciao Valentina,
    Io sono in Spagna da quasi tre anni.
    Ho lavorato per due Imprese ed al momento a Junio mi hanno licenziata da quello che era il kio attuale lavoro per cause covid 19.
    A fine giugno ho fatto la pre-solicitud online nel sito del sepe, ma da quel momento non ho ricevuto risposte. I miei colleghi hanno ricevuto una lettera dal Sepe che diceva quanto gli spettava rd ancora non hanno ricevuto un euro.
    Io invece non ho ricevuto nessuna lettera. Ho chiamato al sepe giorni fa e sono riuscifa a parlare con qualcuno (dato che contattarli è praticamente impossibile), e mi hanno detto che i miei dati non erano aggiornati e di scrivere una mail alla oficina de empleo più vicina al mio domicilio. Loro infatti hanno aggiornato i miei dati., ma non ho comunque notizie per il paro. Io al momento avrò scritto come minimo 4 mail al Sepe e provato a ricontattarli varie volte. Entrando nel mio profilo nella pagina del sepe non si vede la pre solicitud che avevo fatto a giugno e quella che avevo anche fatto una settimana fa pensando che potesse essere di aiuto.
    Insomma, non so più cosa fsre.
    Hai per caso qualche consiglio da darmi?

  48. Ciao lavoro in Spagna da 1 anno vorrei chiederti se è possibile ottenere il paro nonostante non sia impadronato, posseggo solo il nie bianco

  49. Ciao Valentina
    anzitutto grazieeeee
    Vivo a ibiza e alcuni giorni fa ho iniziato pratica al soib per ottenere “ayuda” (purtroppo causa covid non ho ottenuto 12 mesi per paro)
    Dopodiche’ ho richiesto al Sepe una cita previa,ma dopo una settimana non ho saputo nulla
    Cosa faresti? Aspetto fiducioso o….?
    Grazie Duccio

    1. Ciao Duccio! Io aspetterei un po’. Devi considerare che ci sono molte persone che hanno richiesto aiuti e sicuramente ci saranno dei ritardi. Sii fiducioso :) Un abbraccio, Vale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*