Ciao a tutti!

Oggi siamo con Andrea, autore del blog Visitare Valencia, un portale dedicato a tutti quelli che vogliono visitare e conoscere meglio la capitale della Comunidad Valenciana, che ci darà qualche info su come muoversi a Valencia per ottimizzare al massimo i tempi e non perderci niente! 🙂

Valencia, terza città spagnola per abitanti, si colloca presso la foce del fiume Turia. Il suo sviluppo urbano si distribuisce equamente tra l’entroterra e il tratto costiero. Pur disponendo di uno dei più grandi scali portuali del Mediterraneo, in cui approdano regolarmente grandi navi da crociera, l’aeroporto rimane la porta di accesso alla città più utilizzata.

LEGGI ANCHE: Cosa vedere a Valencia in 3 giorni

Collegamenti dall’Aeroporto di Valencia

Una volta atterrati a Valencia, sarà facile raggiungere il centro città; le alternative principali sono autobus, metro e taxi.

L’autobus è il mezzo più economico tra i tre – il biglietto costa appena 1,50€ – ma forse non il più comodo. Dall’aereoporto la linea che conduce al centro città è la 150, con una frequenza di circa 25 minuti ed un servizio attivo dalle ore 5.30 alle 22.30.




La metro costituisce un giusto compromesso tra le tre opzioni. Esistono due linee che collegano l’aeroporto al centro di Valencia: Rafelbunyol (linea 5) e Maritim-Serreria (linea 3). Le fermate in prossimità del centro sono: Xativa (stazione dei treni), Colón (distretto commerciale) e Alameda (all’interno del parco Turia).

Il prezzo del biglietto di sola andata per Valencia è di 4,80€.

In ultimo il taxi, più comodo e conveniente solo se si è in più a dividersi il costo della tratta. Mediamente il costo si aggira intorno ai 18€ durante il giorno con un leggero rialzo nelle ore notturne.

Metropolitana

La metropolitana di Valencia, con le sue nove linee, copre quasi tutto il territorio ad eccezione di alcuni parti del centro storico, come la cattedrale ed il quartiere turistico dedicato alla movida del Carmen.

Gli orari vanno dalle ore 5.30 e fino alle ore 23.00 approssimativamente ed il costo del biglietto per corsa singola è di 1,50€.

Tra le linee che avrete sicuramente modo di utilizzare ci sono quelle che collegano le aree centrali della città con il tratto costiero. Le possibilità per arrivarci sono sostanzialmente due: la prima, prendendo la linea verde (n. 5) da Xativa o da Colon, ed arrivando fino al capolinea di Maritim-Serreria. Una volta scesi, dovrete prendere direttamente il tram che vi lascerà in prossimità della spiaggia de Las Arenas.

L’altra possibilità è di raggiungere il mare dal quartiere di Benimaclet (io vi consiglierei di abbinarci anche una visita al quartiere: davvero molto suggestivo!). Da qui passano due tram in direzione mare: il n.4 e il n.6.

come-muoversi-a-valencia

Credits: it.redtransporte.com

LEGGI ANCHE: I 5 migliori ristoranti di Valencia dove mangiare la vera paella

Autobus

Uno potrebbe dire: a cosa servono gli autobus quando c’è la metropolitana? Non se la prendano gli amministratori dei bus EMT… personalmente il mio uso è limitato a tappare i buchi lasciati scoperti dalla Metro (ben più efficace)! 🙂

La rete di autobus infatti permette di raggiungere zone della città che restano scoperte: come ad esempio la zona del Carmen. L’orario di circolazione è abbastanza flessibile: il servizio giornaliero va dalle ore 4.00 alle ore 22.30, orario in cui entrano in funzione le linee notturne che durante la settimana circolano fino alle 2.00 mentre nel fine settimana (e in particolari occasioni) fino alle 3.30.

Anche qui, il costo di una corsa singola è 1,50€.

Bicicletta

In assoluto il mezzo di trasporto più divertente e comodo per muoversi e girare Valencia!

Per il noleggio avrete l’imbarazzo della scelta. Potrete prenderla a nolo in uno dei tanti negozi del centro di Valencia, ad un costo giornaliero di circa 9€, oppure utilizzare il servizio di bikesharing pubblico, il Valenbisi.

Personalmente, vi consiglierei di optare per la prima soluzione. Valenbisi, per quanto comoda ed economica, prevede solo abbonamenti settimanali. Inoltre, prendendola nei negozi privati, potrete prenotare dei divertentissimi tour del centro storico piuttosto che della zona del mare.

Cos’altro aggiungere… buon viaggio e viva Valencia! 😉

Share: