minorca-cosa-fare

Oggi parliamo del sito Isola di Minorca, la guida digitale di riferimento su Minorca nata nel 2009 grazie ad Alessandro Castagna, che ormai da molti anni vive sul’isola gestendo il Magazine Voglio Vivere Così (dedicato a chi sogna di cambiare vita).

Vivere a Minorca

L’idea di creare un portale focalizzato sulla bellissima isola delle Baleari, gestito da italiani residenti sull’isola, ha come obiettivo quello di fornire informazioni sempre aggiornate su avvenimenti, attività culturali, gastronomia, musica e molto altro. Oltre alle informazioni di base su spiagge, ristoranti, hotel, B&B, il sito dedicato a Minorca vuole infatti aggiornare, con cadenza quasi quotidiana, su quello che avviene nella piccola e tranquilla isola spagnola.

All’interno del sito segnaliamo un’interessante sezione dedicata agli italiani che vivono a Minorca e che raccontano la loro isola.

Qualche cenno su Minorca, isola della pace e della serenità

Minorca, può essere considerata un vero e proprio museo a cielo aperto, grazie alle straordinarie bellezze che la caratterizzano. La si può visitare in qualsiasi periodo dell’anno, ma è consigliabile farlo in autunno o in primavera, quando l’afflusso di turisti è inferiore e le temperature sono miti.

Quali sono le escursioni da non perdere?

Prima fra tutte Favaritx – Es Grau, un percorso che attraversa il paesaggio lunare mozzafiato di Favaritx e che giunge fino al Parco Naturale Es Grau. Lungo il percorso si possono ammirare Cala Tortuga e Cala Presili, oltre alla splendida laguna qui presente dove si possono osservare gli uccelli migratori.

Altra tappa imperdibile è Punta Nati, dove si possono ancora osservare le batterie utilizzate durante la Guerra Civile e che attualmente vengono utilizzate come rifugi per il bestiame. Arrivando a Ciutadella, l’antica capitale dell’isola, non ci si può perdere la visita ai palazzi più suggestivi della città. Tra questi va annoverato il Palau Olivar, residenza di una della più importanti famiglie dell’isola; entrando si potranno ammirare gli splendidi interni ristrutturati in maniera fedele all’originale.




L’isola di Minorca, proprio per la presenza di angoli difficilmente raggiungibili a piedi o in auto, la si può facilmente visitare in sidecar. È nata infatti B – Side Menorca che propone Mini Tour molto suggestivi usando questo mezzo divertente e adattissimo per esplorare angoli remoti dell’isola e godervi panorami mozzafiato.

Nella splendida città di Mahon, invece, da non perdere è il mercato del pesce, divenuto nel corso degli anni, un vero e proprio punto di riferimento per i minorchini; qui infatti si svolgono concerti dal vivo e si organizzano gustosi aperitivi, oltre ovviamente a poter acquistare il pesce più fresco dell’isola.

Infine, uno dei luoghi più caratteristici di Minorca è senza ombra di dubbio l’Isla del rey, piccolo isolotto di appena 41.177 mq. che si trova di fronte al paese di Es Castell, nella baia del porto di Mahon. Sull’isola vi sono due piccoli imbarcaderi che permettono alle imbarcazioni di attraccare e degli edifici diroccati, tra cui spicca l’ospedale militare. Abbandonata nel secolo XX in breve tempo i suoi edifici caddero in rovina e solamente da pochi anni, grazie all’associazione di volontari “Amics del l’Illa de l’Hospital”, è iniziata un’ opera di recupero che la porterà a breve a divenire uno spazio fruibile e attivo.

Un video meraviglioso di Minorca che non potete perdervi: Dreaming Menorca

Share: