vivere-in-spagna

Mancano pochi giorni ormai per una data così importante e abbastanza significativa, seppure simbolicamente, nella vita di una persona… i 30 anni!

Alla vigilia dei 30 anni mi viene spesso da guardarmi indietro e ripensare a tutto il mio percorso di vita, dalle scuole superiori in cui non brillavo per voglia di studiare fino ad oggi, italiana che vive a Madrid da 3 anni e mezzo, o poco più.

Quando ero piccola non sapevo cosa avrei voluto fare “da grande”
(ma quando siamo davvero grandi?). Avevo tante idee, ero piena di interessi, che spesso purtroppo non includevano la scuola. In effetti stare sui libri ore ed ore mi è sempre sembrato una perdita di tempo. Io ho sempre preferito imparare sul campo, invece di riempirmi di tanta teoria (che poi dove va a finire?).

In tutti questi anni ho conosciuto persone che mi hanno insegnato tanto ed ho imparato moltissimo anche dalle esperienze più “insignificanti”, cioè tutte quelle esperienze che non metteremmo mai sul nostro CV. Eppure io sono convinta che bisogna far tesoro di tutti i consigli che ci danno ed i lavori che svolgiamo perché c’è sempre da imparare qualcosa di prezioso. Anche le persone che possono apparire sgradevoli possono insegnarci tanto. Siate sempre umili perché ogni esperienza di lavoro che fate farà parte del vostro curriculum di vita.

vivere-estero
Non disprezzate nessuna professione, ma soprattutto non fatevi dire dagli altri cos’è buono e cosa non lo è. Pensate con la vostra testa! È fondamentale se davvero volete realizzare i vostri sogni.




L’altro giorno leggevo un articolo su italiansinfuga. Diceva “volete essere infelici? Fate definire il vostro successo dagli altri“. Quant’è vero. A volte è facile “conformarsi” e fare tutto quello che gli altri pensano che sia giusto per voi. Chi vi direbbe mai che fate bene a fare i camerieri in Spagna (o in qualsiasi altro paese del mondo)? Ma se invece fare i camerieri fosse solo un punto di partenza?

Alla vigilia dei miei primi 30 anni posso dire di essere felice di ogni esperienza che ho fatto da quando mi sono laureata perché mi ha portato ad essere quello che sono ora 🙂

Share: