Ogni giorno ricevo tante email di persone che vorrebbero venire a vivere e lavorare in Spagna. Ognuna di loro ha la sua storia, i suoi studi, la sua esperienza lavorativa, ma ciò che li accomuna tutti è il dubbio sulla crisi, la lingua, la “migliore”città per trasferirsi, il CV in spagnolo ecc.

Oggi vorrei chiarire alcuni di questi dubbi rispondendo alle domande più frequenti che mi vengono fatte:

    1. Il CV deve essere in spagnolo? Si ragazzi, il CV deve essere necessariamente in spagnolo, a meno che nell’offerta a cui rispondete non sia richiesto espressamente un CV in inglese. Vi riporto un CV in spagnolo come esempio, così potete farvi un’idea anche del formato.curriculum-spagnolo
      Come potrete notare, il CV è abbastanza breve e conciso. Per lavorare in Spagna normalmente non c’è bisogno di un CV di 10 pagine con tutte le esperienze nei minimi dettagli. Se sono interessati, vi chiederanno delle vostre esperienze direttamente nel colloquio telefonico e/o in persona.
    2. Posso rispondere ad offerte di lavoro in Spagna dall’Italia con indirizzo e numero di telefono italiani? Si, ma è molto difficile che vi chiamino per un colloquio perché, pur trovandoci nel 2015, ancora non è molto diffusa la mentalità del colloquio telefonico o tramite Skype. Quindi, vi chiederanno immediatamente la vostra disponibilità per un colloquio di persona e, ovviamente, se dovete prendere un aereo non potrete fare il colloquio prima di una settimana (a meno che non vi manchino i soldi per prendere un aereo all’ultimo minuto!!)
  1. Quali sono i siti per cercare lavoro in Spagna? Io ho sempre usato infojobs.net e Linkedin. Credo che siano in assoluto i migliori portali per cercare lavoro in Spagna, soprattutto se lavorate nel settore del marketing o dell’informatica. Diciamo che, però, Linkedin è più usato dalle aziende che cercano persone specializzate, con già qualche anno di esperienza. In ogni caso io ho trovato lavoro sia con infojobs che con Linkedin
  2. È facile lavorare in Spagna como cuoco, barista, cameriere? Dipende dalla città e dalla vostra esperienza. A Madrid vedo spesso offerte di lavoro per il settore della ristorazione e non chiedono nemmeno tanti anni di esperienza. L’essenziale è sapere la lingua (anche se lavorate in un ristorante italiano, ricordate che i clienti sono quasi tutti spagnoli!), essere professionali e poter dimostrare davvero che ci sapete fare.
  3. Si può cercare lavoro in Spagna senza NIE? Assolutamente si! Anzi vi dirò di più, per cercare lavoro in Spagna non serve il NIE (salvo alcune eccezioni). Potrete richiederlo tranquillamente con il precontratto o il contratto di lavoro (i tempi non sono lunghi).
  4. Quali documenti sono necessari per comprare una SIM in Spagna? Quando arrivai a Madrid nel 2011 non ebbi problema per comprare una SIM con la compagnia Yoigo solo con la carta d’identità, ma ora bisogna avere il passaporto o il NIE per comprare una SIM in Spagna.
  5. Lo spagnolo è facile? Scordatevi della frase “lo spagnolo è come l’italiano, basta aggiungere una s alla fine di ogni parola” (stile Checco Zalone :D). Lo spagnolo non è difficile per un italiano, è vero…ma è altrettanto vero che la maggior parte degli italiani lo parla MALISSIMO!! Volete essere come loro? No? Allora studiatelo bene e non prendetelo sottogamba!!

Spero di aver chiarito i vostri dubbi. Ovviamente se avete altre domande scrivetemi pure!

Tags:

47 Comments

  1. Ciao Valentina! Dopo aver vissuto in Spagna per più di un anno e mezzo, prima studiando poi lavorando e amando la profondamente, ho deciso di trasferirmi di nuovo e stavolta spero stabilmente…I dubbi mi assalgono però, inevitabilmente…sbaglierò? Troverò lavoro? Questo post mi ha dato speranza e soprattutto fiducia, in me stessa e nella Spagna, che dalla Galicia alla Catalunya non mi ha mai deluso. Ora devo solo decidere se Madrid o Barcellona! Grazie e complimenti per il tuo sito!

    1. Ciao Michela! Io direi di buttarti…sono sicura che troverai lavoro in poco tempo!! Un abbraccio e in bocca al lupo! Se passi per Madrid scrivimi così ci andiamo a prendere un caffè ;)

      1. cara valentina sono la mamma di un ragazzo che vive a madrid da diversi anni a madrid zona embajadores sono tornata da poco e devo dire che non conoscendo nessuno mi sono sentita sola non sono giovane ho due figli di 35 e 34 anni federico e chiara, però avrei accetato anche io un caffe. Su facebock dovrebbe esserci federico masetti. ti saluto anna

      2. Ciao Valentina,

        blog super interessante! Io mi trasferirò a Madrid a metà ottobre mi saranno sicuramente utili i consigli di un’altra italiana..un po’ di solidarietà ;-) Magari ci prendiamo un caffè!

  2. Ciao Valentina!
    ho letto con interesse il tuo articolo.
    Mi sono trasferita da poco a Madrid, vorrei chiederti se sai consigliarmi un corso base di lingua spagnola.. Grazie =)

    1. Ciao Ilaria! Io non ho fatto corsi di spagnolo, ma c’è il corso del CEE vicino Puerta del Sol che non è male ed è abbastanza economico :) Un saluto, Vale

  3. Ciao Valentina! Sono siciliana e vivo da poco a Madrid. Ho trovato il tuo sito molto utile, grazie :) Sto seguendo un corso di spagnolo e ho iniziato a cercare lavoro. Anche io sto iniziando a montare un blog sui miei viaggi. Viaggiare è la mia più grande passione. Io sto in zona Fuencarral, magari se passi da qui un giorno prendiamo un caffè insieme :)
    Complimenti per il blog!

    1. Ciao Marisa!! Grazie per avermi scritto, mi farebbe proprio piacere conoscere un’altra italiana a Madrid. Scrivimi per email (valentina.turchi@gmail.com) così ci scambiamo i numeri :) Un abbraccio, Vale

  4. Ciao Valentina, sono un ragazzo di 26 anni appena laureato in economia manageriale a Cagliari, il mio sogno é sempre stato traferirmi a Madrid, ho una buona conoscenza dell’inglese ma non dello spagnolo. Secondo te potrei trovare anche solo per il primo periodo un lavoro anche non attinente a quello che ho studiato per mantenermi e imparare lo spagnolo?! Se vuoi aggiungimi su Facebook così magari potremo parlarne meglio e potresti darmi qualche consiglio in più. Grazie mille

    1. Ciao Edoardo! Io ti consiglio di imparare almeno le basi dello spagnolo e poi partire per Madrid. Considera che per qualsiasi lavoro (anche il cameriere) ti servirà sapere lo spagnolo. Indubbiamente è una lingua facile per noi italiani, ma non prenderla sottogamba!

      1. Ok grazie mille. Quindi tu comunque mi consigli di farmi un corso prima di partire?! Dici che è impossibile trovare lavoro e impararlo sul posto?! Magari trovare un lavoro dove devi sapere solo l’italiano e l’inglese?! Grazie ancora

        1. No Edoardo, qui per qualsiasi lavoro hai bisogno dello spagnolo. È molto raro che ti assumano solo con la conoscenza dell’italiano e dello spagnolo. Ti consiglio di farti un corso avanzato almeno per avere un’infarinatura e non perderti nei primi colloqui. Un saluto, Vale :)

  5. Ciao Valentina! :) innanzitutto complimenti per il blog! Io a settembre inizierò uno stage nell’ambito del progetto Erasmus per tirocinio, rimarrò in Spagna fino a Natale (circa 4 mesi). Secondo te è necessario richiedere NIE-NIF? Te lo chiedo perché mi piacerebbe rimanere in Spagna poi anche a gennaio per tentare di trovarmi un lavoro e non vorrei essere svantaggiato a causa della burocrazia o, peggio, trovarmi a vivere qui da ‘irregolare’ secondo la normativa iberica…ti ringrazio!

    1. Ciao Nicolò! Puoi richiedere il NIE già come studente se vieni qui in Erasmus. Senza NIE purtroppo trovare lavoro in Spagna è molto difficile perché te lo chiedono per qualsiasi cosa! Un abbraccio, Valentina :)

      1. Grazie Valentina :) Mi consigli di attivarmi per il Nie direttamente quando sarò a Barcellona? è richiesta anche la “seguridad social” per ottenerlo o saranno sufficienti il mio contratto Erasmus + contratto di affitto + il pagamento dei 10 euro di imposta?

    2. Ciao Nicoló,
      visto che te hai gia presentato la domanda per il tirocinio( e probabilmente l’hai gia concluso) volevo chiederti se potevi darmi qualche info!

      te l’hai fatto nell’ambito erasmus e quindi probabilmente credo sia gia piu strutturato rispetto al mio caso, ma sai che genere di docuimentazione va presentata per ottenere il nie in qualita di tirocinante?

  6. Ciao Valentina. Il mio ragazzo ed io stavamo pensando di trasferirci in Spagna; probabilmente a Madrid, il prossimo anno, giusto il tempo di laurearmi. In merito a ciò avrei un paio di domande: Il mio ragazzo è gia laureato e lavora (part-time, ovviamente con stipendio saltuario) in un laboratorio di analisi; anche io avrò una laurea nell’ambito scientifico una volta in Spagna pensavo di prendermi un master. Che tu sappia come funziona la ricerca del lavoro nel nostro settore?? So che anticipo un pò i tempi ma la scelta di cambiare vita un pò mi esalta e un pò mi spaventa quindi vorrei avere le idee chiare o almeno una parvenza di “progetti di vita”. Un’ultima domanda (che non ha nulla a che fare col lavoro); ho letto che anche tu hai un cane, e visto che porterei anche io il mio con me mi chiedevo se ci fossero pratiche o altro da fare x i nostri amici pelosi. Spero di non averti riempita di domande :P un bacio Ale p.s. anche io sono napoletana!!!

    1. Ciao Alessia, non so che blog tu abbia letto ma io non ho un cane (ma mi piacerebbe tanto averne uno!) né sono napoletana!! :D A parte gli scherzi, mi sembra un’ottima idea fare un master in Spagna. Qui la maggior parte dei master offrono stage pagati con buone possibilità di trovare lavoro. Il consiglio più grande che ti posso dare, basato sulla mia esperienza, è di scegliere una buona azienda dove fare lo stage perché l’esperienza che farai sarà la base per costruirti un ottimo CV. Saluti, Valentina

      1. Scusa..evidentemente avrò aperto diversi blog creando solo un pò di confusione..ma era a te che volevo scrivere quindi tutto ok :) Grazie di avermi risposto! Un bacio ;)

  7. Ciao Valentina,
    domande sul maledetto NIE: Ho trovato un’azienda che mi ospiti per un tirocinio di 6 mesi, il problema è che per ottenere il nie ho capito che devo presentare tipo tutta la documentazione della mia universitá agli uffici competenti.

    Dubbio numero 1: dovro pagare di tasca mia la traduzione?
    Dubbio numero 2: la mia uni non mi copre l’assicurazione medica nè mi da una borsa di studio ( non lo faccio nell’ambito Erasmus placement, praticamente l’universita funge da intermediario di facciata ma per me non fa una beneamata m***). Pensi che mi stia facendo troppi problemi o che in alternativa, possa trovare una soluzione?

    Avevo pensato di far scrivere al mio jefe di practica una declaracion de contratacion in cui non si specifica che sara un tirocinio l’oggetto del contratto(perche altrimenti mi chiederebbero la documentazione dell’uni, praticamente inutile) ma non so quanto sia la migliore delle soluzioni.

    Ti ringrazio per la risposta in anticipo, qualsiasi aiuto sarebbe prezioso!

    1. Ciao Chiara! La traduzione penso proprio che la dovrai pagare tu :( Per quanto riguarda il NIE, per quello che ho capito te lo dovrebbero comunque fare con il contratto o qualsiasi documento che accrediti che farai questo tirocinio in Spagna. In ogni caso ti consiglio di chiedere anche all’università per essere più tranquilla. Saluti, Valentina

  8. Grazie per la risposta rapida! Sto pensando a una soluzione alternativa, farmi un NIE temporaneo di 3 mesi per mettermi in regola con il mio capo, e poi vedere un po la situazione lá..perchè da quello che ho capito molto varia anche dai funzionari che trovi.

    Alle brutte, pagheró un seguro medico per i due, tre mesi restanti del tirocinio.

    con il nie provvisorio richiedendo la seguridad social comunque sia non avrei diritto a un medico di base giusto? in caso volessi farmi analisi o cose del genere. per quello c’è per forza bisogno di un seguro o di un contratto di lavoro(che non sia da tirocinio?)

    1. Si, purtroppo il contratto di lavoro in Spagna è fondamentale per avere diritto al medico di base. Per quanto riguarda l’assicurazione sanitaria privata, che io sappia non la puoi fare per meno di un anno, ma ti consiglio di chiedere comunque.

  9. Sono sempre io!ho un un’ultima domanda che in realtá con l’argomento c’entra ma solo marginalmente.

    Sai quali requisiti si deve avere per iscriversi come disoccupato ai “centri per l’impiego” (o come si chiamano) in Spagna? Lo chiedo perchè io sto percependo l’indennitá di disoccupazione, e da quello che ho capito per poterla mantenere anche al di fuori del territorio nazionale è necessario iscriversi come disoccupato nel paese UE in cui ci si trasferisce. Pensi che sia necessario il nie definitivo o la seguridad social? O credi che con il nie provvisorio si possa comunque fare?

    Qualsiasi info in merito sará preziosissima, grazie!

    1. Servono sia il NIE che la seguridad social. In ogni caso sono quasi sicura che per avere l’indennità di disoccupazione devi aver lavorato in Spagna per almeno 6 mesi, ma ti conviene chiedere comunque. Un abbraccio, Vale

  10. Ciao! Che speranze ha di lavorare in Spagna una ragazza come me che non ha ancora avuto nessuna esperienza lavorativa “seria” (tranne i soliti lavoretti come dare ripetizioni, animazione, baby sitter), e che sta per laurearsi in lingue? A dicembre conseguirò la laurea magistrale e il mio sogno da sempre è quello di vivere in Spagna, in particolare a Madrid. Vorrei qualche consiglio! Purtroppo so che la concorrenza è tanta e che trovare un lavoro è difficile, ma non vorrei partire già sconfitta! Non sono un tipo che si abbatte facilmente.Grazie

    1. Ciao Viviana! Hai pensato di farti un master in Spagna? Qui i master offrono spesso stage pagati, con buone possibilità di assunzione :)

  11. Sono un uomo 36 anni ho fatto l’errore di tornare in italia nel 2010 quando c’era la crisi e da allora non faccio che pentirmene ogni giorno sono stato 4 anni a madrid e ci ritornerei al volo parlo e scrivo uno spagnolo perfetto.

  12. Valentina ancora una domanda;
    normalmente il NIE lo danno subito o che? (a patto di avere i requesiti).
    A me hanno detto che si deve riunire la ‘junta’ e decidere se si o no.Il bello e che non sanno quando e tantomeno mi diranno qualcosa.

    1. Ciao Stefano, la storia della “junta” non l’avevo mai sentita a dir la verità. A me il NIE l’hanno dato il giorno stesso dell’appuntamento. Saluti, Valentina

  13. Ciao Valentina,,da un po di tempo ti seguo con ammirazione e mi hai convinto di trasferirmi in Spagna. Entro un anno. Sono italiano e pensionato. Ho una amica colombiana con passaporto anche spagnolo….lei vorebbe trasferirsi pure in Spagna ed aprire una attivita’….é possibile. Ciao. Grazie

    1. Ciao Oscar! Sono contenta che ti piaccia il mio blog :) Vi faccio un grande in bocca al lupo per la vostra nuova avventura! Saluti, Valentina

  14. Ciao!! Io sono infermiera e vorrei lavorare a Madrid per 6 mesi, qualcuno sa d’armi un contatto tanto per iniziare? Grazie roberta

    1. Ciao Roberta, ti consiglio di fare una ricerca sul web e sui siti per cercare lavoro in Spagna, come infojobs.net, infoempleo, jobrapido, etc. Saluti, Valentina

  15. ciao Valentina come posso fare per parlare con te?vorrei farti delle domande che sono totalmente al’oscuro di come fare per venire a Madrid per cercare lavoro e sopratutto sulla documentazione. grazie mille.

    1. Ciao Andrea, sul blog c’è tutto spiegato nei minimi dettagli. Se c’è qualcosa in particolare che vuoi sapere lasciami un commento :) Saluti, Valentina

  16. Ciao Valentina! Anche io come tutti quelli che hanno commentato vorrei trasferirmi a Madrid ehehe…ci sono stata un sacco di volte e continuo a venirci, non posso farne a meno! Ti ho scritto perchè lavoro come infermiera a Belfast al momento ma vorrei davvero trasferirmi lì e mi chiedevo se conoscessi qualcuno che, da infermiere italiano che ha studiato in italia, si è trasferito e ha trovato lavoro come infermiere lì..avrei bisogno di alcune info riguardo ai documenti e all’iscrizione alla albo da fare.. purtroppo sul web non riesco a trovare ne info ne offerte di lavoro. Lo spagnolo lo parlicchio perchè sono stata in erasmus a Valladolid qualche anno fa, ma chiaro che mi serve una rinfrescata :) Grazie mille!

  17. Ciao Valentina, con mio marito stiamo pensando di trasferirci in Spagna. Sai se è possibile farlo anche senza lavoro, entrambi avremo la disoccupazione al momento della partenza, al sindacato mi hanno già confermato che potremmo portarla in Spagna fin che troveremo lavoro lì. Oppure bisogna partire già con lavoro, soluzione molto difficile…Per la lingua no hay problema yo soy argentina y mi marido nacido en argentina ma con cittadinanza italiana ;-) Grazie in anticipo :-*

    1. Ciao Andrea, è possibile ma in teoria potete rimanere solo 3 mesi senza lavoro, anche se in realtà non fanno controlli. Saluti, Vale :)

  18. Ciao Valentina, a ottobre avrò 25 anni e sto pensando di trasferirmi un periodo in spagna ( Madrid, Barcellona o Valencia) per imparare la lingua e nel frattempo trovare anche un lavoretto dato che sono studente universitario e non riesco a superare gli esami di lingua spagnola. Sarebbe la mia prima esperienza all’stero e ho molti dubbi. Inoltre non ho esperienze in ambito lavorativo dato che qui in italia non ho mai trovato lavoro. Dici che è troppo rischioso,troppo campato in aria come progetto?

    1. Ciao Michi, la tua idea non mi sembra per niente campata in aria!! :D Qui puoi trovare un lavoretto per mantenerti, ma il consiglio che ti do (e che do sempre agli italiani in generale) è di stare solo con spagnoli qui. Cerca di non circondarti da italiani se no non imparerai mai la lingua. Saluti, Vale

  19. Ciao e complimenti per il tempo che dedichi a tutti noi che leggiamo o scriviamo nel tuo blog per ottenere informazioni . Volevo chiederti, poiché non riesco a trovare nessuna informazione in giro per la rete com’è la situazione lavorativa attuale. Io ho 36 e sono architetto e la mia ragazza è designer e trovando difficoltà ad essere retribuiti per il nostro lavoro in Italia stiamo pensando di spostarci o a Madrid o a Barcellona. Non parlando una parola di spagnolo ma solo inglese pensavamo di fare un corso intensivo di due settimane non appena arrivati, ma la cosa che più mi preoccupa la crisi perché molti amici e colleghi mi dicono che lì la situazione non è delle migliori tu che mi puoi dire , se sai ovviamente. Intanto grazie del tempo e della pazienza che hai nei nostri confronti. Ciao e grazie :)

    1. Ciao Alberto!! Grazie mille per i complimenti :) La situazione qui sta migliorando, ma ti sono sincera. Il settore della costruzione è fermo e di lavoro ce n’è poco per gli architetti in Spagna. Conosco molte persone che si sono dovute “riciclare” e ora lavorano in altri settori perché non trovavano lavoro con la laurea in architettura, quindi ti dico che la situazione non è delle migliori. Ovviamente se siete disposti a fare qualcos’altro la cosa cambia..ma valutate bene. Saluti, Vale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*