Ciao a tutti! Era da tanto che non scrivevo sul blog e che, soprattutto, non vi aggiornavo sulla mia esperienza di vita e lavoro in Spagna ed ho veramente tante cose da raccontarvi!

Come molti di voi sapranno (per chi non lo sa, può dare un’occhiata qui), quasi 8 anni fa sono partita per Madrid (Spagna) con una laurea in mano e tanta voglia di vivere una nuova avventura, fare esperienza ed iniziare a lavorare finalmente.

I primi anni non sono stati facili, ma poi piano piano sono riuscita a trovare la mia strada e dopo quasi 8 anni da quel momento posso dire di aver raggiunto più di un traguardo.

Livello di spagnolo

Il mio livello di spagnolo è molto alto ormai. Ovviamente dopo tanti anni in Spagna sarebbe assurdo se non lo parlassi bene ma, vi dirò, non è nemmeno così scontato! È una lingua molto sottovalutata e fare dei discorsi complessi in spagnolo non è poi così facile. Se poi ci aggiungiamo il fatto che molti di noi cercano disperatamente il contatto con altri italiani (me compresa all’inizio), allora imparare a parlare bene lo spagnolo non è proprio un gioco da ragazzi!

In ogni caso, pur vivendo da tanti anni in Spagna, non mi considero assolutamente bilingue in spagnolo. In realtà quando mi dicono “ormai sei bilingue” la cosa mi fa un po’ sorridere perché sarebbe stupendo se lo fossi, ma non è il mio caso assolutamente. Per essere bilingue credo che bisogna saper passare da una lingua all’altra senza problemi ed avere praticamente lo stesso vocabolario in entrambe le lingue, ma 8 anni sono pochi per conoscere così tante parole/verbi e probabilmente solo chi sente parlare sin da piccolo due lingue in casa può davvero vantarsi di essere bilingue.

Lavoro

Sono riuscita a trovare un lavoro che mi piace e che mi appassiona.

Quando decisi di andare a Madrid in tanti mi dissero in modo ironico “sei andata a cercare lavoro in Spagna, dove c’è crisi e la percentuale di disoccupazione è più alta che in Italia?”. All’inizio un po’ ci rimanevo male ed i primi tempi sono stati duri, dato che parlavo appena lo spagnolo e non avevo esperienze lavorative di nessun tipo, ma pian piano sono riuscita a farmi strada e dopo quasi 8 anni in Spagna posso dire di avercela fatta!

Ho vissuto tanto tempo a Madrid, è una città che mi ha dato tanto e gli anni trascorsi in questa bellissima città sono volati, ma è anche arrivato il momento di cercare qualcosa di nuovo.

Pur avendo tanto, mi sentivo insoddisfatta a Madrid e la monotonia del “día día” (quotidiano) mi stava annoiando.

Devo dire la verità, era un po’ come mi sentivo quando decisi di partire per la Spagna nel 2011. Ero alla ricerca di sensazioni nuove ed ho seguito il mio istinto: ho chiesto il trasferimento a Barcellona (la mia azienda ha sede anche lì) e l’hanno accettato. Quindi, dal 30 marzo 2019 sono diventata ufficialmente Valentina da Barcellona!

A volte non ci credo ancora e camminare per Barcellona mi fa sentire una turista. Spesso ho la sensazione di essere in questa città solo di passaggio perché è successo tutto così in fretta e non ho ancora avuto il tempo di realizzare che mi ci sono trasferita davvero, ma sono contenta. Avevo proprio bisogno di farlo.

Madrid mi manca e sarà sempre la mia seconda città dopo Salerno, ma è tempo di nuove avventure!

Share: