State programmando una vancanza a Barcellona, ma non sapete ancora dove mangiare e avete paura di finire in una di quelle classiche “trappole per turisti”? Allora non potete perdervi la nostra top 10 dei migliori ristoranti non turistici dove mangiare a Barcellona!

Prima di vedere nel dettaglio la top 10, vi riportiamo alcune curiosità legate alla storia di Barcellona, perché, come ben sappiamo, ogni territorio ha i suoi piatti tipici che sono inevitabilmente influenzati dalla sua posizione geografica.

Barcellona è situata nella Spagna orientale, sulle sponde del mar Mediterraneo a sud della catena montuosa dei Pirenei, a soli 150 km dal confine con la Francia. I rilievi della città possono essere divisi in tre sezioni:

  • I monti della Collserola, con il Tibidabo come maggiore cima (516,2 m) che domina la città e ospita un parco-divertimenti;
  • La pianura;
  • Il delta del Besòs e del Llobregat perpendicolari alla costa.

Quindi, dal punto di vista eno-gastronomico, Barcellona è sicuramente una città molto interessante, in quanto il suo territorio abbastanza variegato fornisce molte materie prime diverse tra loro, dalla carne al pesce, passando per verdure e cereali.

Le specialità di Barcellona proposte da 10 ristoranti non turistici.

Avete già l’acquolina in bocca? Allora partiamo subito con la nostra top 10!

Champagnería Can Paixano

Al primo posto di certo non poteva non esserci la Champagnería Can Paixano.

Non ha alcuna insegna, ma lo potrete riconoscerete dalla folla di persone che lo assedia dentro e fuori.

Questo ristorante di Barcellona è così rustico che non ci sono né sedie né tavolini perché servono solo al bancone. Il suo piatto forte? Tapas e montaditos accompagnati da dell’ottimo cava, lo spumante spagnolo per eccellenza.

LEGGI ANCHE: Dove bere la migliore sangria di Barcellona

Bodega Joan

A pochi passi dalla Pedrera troverete il ristorante Bodega Joan, le cui specialità sono la celeberrime paella, le tapas, così come anche un ottimo servizio barbeque di carni locali. All’apparenza può sembrare un piccolo bar di quartiere ma la zona trattoria è molto curata. Il tutto a prezzi più che ragionevoli!

Cove Fumada

La specialità di questo delizioso ristorante di Barcellona è La Bomba. Si dice che ad ideare La Bomba più di 60 anni fa sia stata la madre dell’attuale proprietario.. Verità o Leggenda? Sta di fatto che con circa 2€ vi verrà servita una sorta di polpetta fritta ripiena di purè di patate e carne macinata, passata nel pangrattato e infine ricoperta di una salsa a base di aglio, olio, cipolla e paprika. Da provare sicuramente!

Polleria Fontana

Se siete amante del pesce e allo stesso tempo avete nostalgia di casa (anche se siete a Barcellona da pochi giorni), allora dovete provare assolutamente la Polleria Fontana, la cui specialità è niente di meno che il baccalà. Il piatto principale consiste in un’insalata fresca a base di baccalà crudo e triturato (esqueixat), a cui si aggiungono pomodori, cipolla e olive nere e infine il tutto condito con olio e aceto. Esiste anche la variante preparata con i peperoni verdi.

Restaurante Canet

Tutti conoscono la paella, ma pochi conoscono la fideuá, che potrete provare al Restaurante Canet. È la cugina della paella, infatti la ricetta rimane sostanzialmente la stessa, ma il riso viene sostituito da degli spaghettini (fideos), quasi sempre accompagnati da salsa alioli e limone. Esistono diverse versioni del piatto: con calamari e gamberi, con carne e anche il cosiddetto mar i muntanya (misto carne e pesce).

LEGGI ANCHE: 5 ristoranti dove mangiare la vera paella a Barcellona

Bar Casi

Se invece siete amanti delle verdure, allora dovete andare al Bar Casi e assaggiare la escalivada. Deriva dal verbo catalano “escalivar”, che significa “cucinare nelle ceneri”. L’escalivada è un mix di melanzane, peperoni e cipolle grigliate sul fuoco e condite solo con olio d’oliva, sale e pepe. A volte viene servita con pane tostato o acciughe.

Bodega Can Ros

Un altro ristorante (non turistico) di Barcellona che farà felici i nostalgici di casa è il Bodega Can Ros che come specialità serve la pa amb tomaquet, la cugina catalana della nostra bruschetta. Si prepara con il pa de pages, l’equivalente del nostro pane rustico, su cui viene strofinato un po’ di aglio fresco, e infine spalmata una purea di pomodoro, condita con un filo olio extra vergine d’oliva.

Enrique Tomas

Una delle specialità della Spagna è il prosciutto (detto jamón) e all’Enrique Tomas di carrer Marina 261 avrete la possibilità di provare tutte le varietà di jamón esistenti, compreso il famoso jamón ibérico 100% bellota. Oltre alla degustazione, potrete addirittura acquistare delle confezioni sottovuoto di prodotti da portare a casa.

La Sopa Boba

Per gli amanti dei dolci è doverosa una tappa a La Sopa Boba, in cui è possibile assaggiare un ottimo mel i mató, ovvero una sorta di ricotta ricoperta di miele e noci come decorazione. Non è il massimo in fatto di leggerezza ma è sicuramente il massimo in fatto di gusto!

Granja Dulcinea

Ultimo ma non per questo meno importante è il Granja Dulcinea, che vi delizierà con la sua crema catalana, la regina dei dessert catalani. È molto simile alla crema pasticcera, infatti si prepara con latte, tuorli d’uovo, zucchero, un po’ di scorza di limone e arancia e cannella. Una sorta di crème brûlée locale che, se servita fresca, non ha davvero paragoni!

Come abbiamo visto, la tradizione culinaria di Barcellona offre una scelta molto ampia, infatti ce n’è per tutti i gusti: dal pesce alla carne, dalle verdure ai primi piatti, così come dai dolci ai salati. Questa top 10 vi sarà sicuramente d’aiuto quando dovrete scegliere il ristorante giusto dove mangiare a Barcellona!

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*