Ho appena ricevuto un’email che mi ha fatto venire una gran voglia di scrivere un altro articolo sul mondo del lavoro. Ma stavolta non parlerò solo del lavoro in Spagna.

Questo articolo è indirizzato a tutti coloro che stanno cercando lavoro in Spagna, Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Perché in fin dei conti per trovare lavoro sono due le cose fondamentali, dove non potete e NON DOVETE sbagliare: il CV e la lettera di presentazione.

LEGGI ANCHE: I 6 errori degli italiani che vogliono venire in Spagna

Il CV è il vostro biglietto da visita ed è fondamentale che sia ben redatto, senza errori (o orrori!!!) di nessun tipo. Ma ancor prima del CV c’è la lettera di presentazione. Infatti, se inviate una candidatura spontanea o rispondete ad una qualsiasi offerta di lavoro, la prima cosa che leggeranno sarà proprio la vostra lettera di presentazione e, se già lì sbagliate, le vostre chance di essere assunti saranno pari a zero!

Proprio oggi mi è arrivata un’email da una persona che avrà scambiato il mio blog per infojobs o qualche altro sito per trovare lavoro in Spagna. La persona in questione mi ha inviato una “candidatura spontanea” non so per quale posto di lavoro, dato che non era nemmeno specificato nella sua lettera di presentazione, ed il suo CV.

Naturalmente non pubblicherò né l’uno né l’altro per questione di privacy, ma vi riporterò alcuni degli errori da non commettere quando cercate lavoro in Spagna (o in un qualsiasi altro paese ovviamente).

  • Mai inviare una lettera di presentazione “copia e incolla”, ovvero totalmente impersonale e palesemente copiata da qualche sito tipo consigli-di-carriera.monster. Questo mostra un totale disinteresse del candidato verso l’azienda e la vostra candidatura non sarà nemmeno presa in considerazione!
    Un esempio? Mai inviare qualcosa del genere:”Gentile XXX,Con la presente sono estremamente motivato a presentare la mia candidatura spontanea per una posizione in linea con il mio profilo presso la Vostra Società.In allegato alla presente e-mail il Curriculum Vitae.Non esitate a contattarmi telefonicamente o per posta elettronica per qualsiasi ulteriore informazione. In attesa di un Vostro gentile riscontro, ringrazio anticipatamente per l’attenzione prestatami.
  • Attenzione al CV: maiuscole e minuscole, doppie, date, esperienze lavorative sparse senza un ordine cronologico. Il CV non deve essere lunghissimo, con ogni esperienza super dettagliata, e ancora meno se si parla degli studi. Nominare il corso di laurea e la date in cui avete frequentato l’università è sufficiente. E soprattutto se avete una laurea non c’è bisogno di riportare anche la scuola superiore con date, indirizzo e materie che avete studiato.
  • Altra cosa importantissima, non inventatevi niente! Le bugie vengono sempre a galla! Se avete un livello B1 di inglese, non scrivete “inglese eccellente” e lo stesso vale per lo spagnolo. Solo perché siete italiani non potete affermare di avere un livello alto di spagnolo. La sincerità è fondamentale in qualsiasi aspetto della vita!

LEGGI ANCHE: Lavorare in Spagna? Io ce l’ho fatta!

Spero che questi piccoli consigli vi possano aiutare a trovare lavoro in Spagna e, mi raccomando, se venite a Madrid fatemi un fischio!

Tags:

8 Comments

  1. lL 21 ottobre ti faremo 2 fischi ci trasferiamo a Madrid . ;) grazie dei tuoi consigli potranno essere utili per chi vuole trasferirsi all’Estero . Spero di poterci vedere una volta arrivati .. ;)

  2. Ottimo articolo, divertente e facile da leggere, mi permetto di indicare anche il mio (www.lavoroinspagna.com), che è attivo dal 2010 e dove vengono periodicamente pubblicate offerte e articoli utili per chi vuole cerca lavoro in Spagna (molte le offerte di lavoro a Madrid). Buona fortuna a tutti e non abbiate paure di cambiare!

    1. Ciao! Bellissimo anche il tuo sito :) Se ti va di fare una collaborazione scrivimi per email e ne parliamo. Saluti, Valentina

  3. Ciao Valentina… Ti ho già scritto qualche mese fa. In pratica vorrei trasferirmi a Madrid a breve, ma non ho capito una cosa: per un contratto di lavoro serve il Nie? Ho letto un po’ su Internet ed a volte dicono sì ed altre no. Se sì, serve un contratto di locazione? Grazie in anticipo! Vorrei capire come funziona perché avevo pensato per il primo mese di prendere una stanza su airbnb, evitare eventuali caparre, e nel frattempo allenarmi con lo spagnolo. Ciao :)

    1. Ciao Gino, per firmare un contratto di lavoro effettivamente serve il NIE, ma puoi richiedere il NIE con un precontratto di lavoro. Per quanto riguarda il contratto di locazione non so dirti, mi dispiace. In ogni caso la tua idea di prendere una stanza su airbnb mi sembra ottima. Se puoi, cerca di stare a contatto con spagnoli e non inglesi, italiani etc. Così imparerai lo spagnolo più velocemente :) Saluti, Valentina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*