lavorare-in-spagna

Ciao a tutti!

Il mio post di oggi non riguarderà la ricerca del lavoro in Spagna, ma in qualche modo è connesso perché voglio condividere con voi un’esperienza che sto facendo per la prima volta nella mia vita: viaggiare per lavoro.

Premetto che viaggio per lavoro principalmente perché la mia azienda è internazionale e spesso facciamo formazioni all’estero.

A novembre ho fatto il mio primo viaggio di lavoro: 3 giorni a Vilnius (Lituania). Vi confesso che quando il mio capo me lo disse non ci potevo credere ed ero super eccitata all’idea di fare il mio primo viaggio di lavoro, ed in più in un paese che non conoscevo per niente e che non avevo mai programmato di visitare: la Lituania!

Ma ben presto ho capito che non era proprio tutto rose e fiori!

Giorno della partenza: sveglia alle 4 di mattina per prendere il volo delle 6:30 per Francoforte e dopo la coincidenza per Vilnius. Praticamente una notte in bianco per la paura di non svegliarmi e di perdere l’aereo.

Sono stata uno zombie tutta la giornata per le poche ore di sonno addosso, ma fortunatamente ho avuto qualche ora per visitare Vilnius prima di andare a cena con i colleghi.

Il giorno dopo training e poi di ritorno a Madrid.

Fin qui non è andata male tutto sommato! Bellissimo hotel, ottima cena, buona compagnia.




Ma parliamo degli ultimi viaggi di lavoro: 2 volte a Londra a distanza di meno di 2 settimane!

Il primo con sveglia alle 5 di mattina per essere nell’ufficio di Londra alle 10 e lavorare tutto il giorno, con appena un’ora di tempo in hotel prima di cenare. In pratica non ho avuto tempo di vedere niente! So che un viaggio di lavoro non è una vacanza, ma è un peccato venire in questa meravigliosa città e non poter vedere niente :(

Il giorno dopo volo alle 11 di mattina per tornare a Madrid; in pratica il tempo di fare colazione e correre all’aeroporto (che per fortuna non era tanto lontano dall’hotel).

Secondo viaggio a Londra, dopo meno di 2 settimane. Parto con mal di gola e raffreddore, dopo 8 ore di lavoro, ed arrivo in hotel all’1:30 di notte (2:30 orario italiano/spagnolo). Meno di 7 ore di sonno e si torna a fare trainings fino alle 5 di pomeriggio.

Torno in hotel distrutta e mi butto sul letto…da cui sto scrivendo questo post, solo per raccontare quant’è “figo” viaggiare per lavoro.

Tutti credono che viaggiare per lavoro sia bellissimo e mi fanno “ti invidio, vai a Londra gratis, viaggi un sacco”. Ragazzi non è tutto oro quello che luccica! Farlo ogni tanto può essere divertente, ma farlo spesso è un suicidio! Non hai il tempo di vedere niente, corri da un aeroporto a un hotel e torni più stanco di prima.

Viaggiare per lavoro non è poi così figo…Provare per credere!

Share: